home

Normativa

Translate

Confisca del mezzo

Dal 27 maggio 2008 l'accertamento della guida sotto l'effetto di droghe comporta sempre la confisca del veicolo, disposta con la sentenza di condanna o di applicazione della pena, salvo il caso in cui lo stesso appartenga a persona estranea al reato.

La confisca, effettuata in conformità all'art.240 del codice penale, si applica anche nel caso di patteggiamento o di sospensione condizionale della pena e può riguardare anche un motoveicolo o un ciclomotore (l'art. 213 comma 2 sexies del C.d.S. prevede sempre la confisca di tali mezzi nel caso in cui siano utilizzati per compiere un reato, indipendentemente dall'età del conducente).

La confisca scatta al momento della condanna ma al momento dell’accertamento può essere effettuato il sequestro preventivo da parte della polizia giudiziaria, con affidamento del veicolo alla custodia di un soggetto autorizzato (persona idonea presente al momento dell'accertamento, autorimessa, ecc.) e spese a carico del trasgressore. Successivamente, in ottemperanza alla norma, il veicolo puo' essere affidato alla custodia del trasgressore che abbia nel frattempo cessato di essere sotto l'effetto della droga.

La sentenza della procura di Pinerolo (22 gennaio 2009), che ha indetto l’asta per la vendita delle auto sequestrate e confiscate ai conducenti che hanno violato gli articoli 186 e 187 del Codice della Strada, ribadisce l’applicazione delle nuove norme e l’effettività della legge in materia. Il ricavato dell’asta è stato devoluto al Fondo unico di giustizia, destinato a ricevere le somme di denaro acquisite dall’Autorità giudiziaria.