home

Presentazione

Translate

Introduzione

Gli studi epidemiologici oggi disponibili, dimostrano che le sostanze psicoattive (di cui alcol e droghe fanno parte) influenzano attenzione, concentrazione ed adeguatezza di risposta agli stimoli, specie se alla guida. Considerato che il consumo di sostanze psicoattive appare sempre più diffuso, e che i giovani risultano i più esposti a tale rischio, il controllo e l'accertamento di comportamenti di guida a rischio causati dell’assunzione di alcol e droghe sono, di conseguenza, sempre più necessari.

Lo stato psico-fisico alterato del conducente nel 2009 ha provocato, nel nostro paese, 8.967 incidenti stradali. Pur non rappresentando una percentuale elevata del totale dei casi (3,1%), va segnalato per la gravità degli eventi. Le cause principali che rientrano in tale categoria sono: l’ebbrezza da alcol (5.920 casi, pari al 68,1% della categoria), l’ingestione di sostanze stupefacenti o psicotrope, il malore e il sonno che, con 2.534 casi, pesano per il 29,1%.

In questo contesto si inserisce il protocollo “Drugs on Street: no crash”, frutto di un progetto promosso dal Dipartimento Politiche Antidroga, con lo scopo di contribuire a contrastare il fenomeno della guida in stato psicofisico alterato causato dall’assunzione di sostanze stupefacenti e alcol.

L’attività di controllo si svolge grazie alla collaborazione tra Unità di Diagnosi Clinica e Tossicologica formate da personale medico e sanitario e Forze dell’Ordine, ed è caratterizzata dall’esecuzione di accertamenti di tipo tossicologico sui conducenti fermati durante i controlli su strada, finalizzati a valutare la presenza di eventuali alterazioni, causate dall’assunzione di alcol o di droghe.

Il presente portale raccoglie informazioni pratiche per l’attivazione del Protocollo DOS da parte delle Prefetture e delle Amministrazioni competenti, i risultati finora raggiunti con questo tipo di attività ed altre notizie utili relative alla sicurezza stradale. I contenuti del sito sono indirizzati sia agli specialisti delle Unità di Diagnosi Clinica e Tossicologica ma anche a coloro semplicemente interessati alle attività di controllo intraprese per contrastare il fenomeno degli incidenti stradali alcol e droga correlati.